Qualunque sia il tuo ruolo in azienda, rendi onore a ciò che ricevi e dona

<3

 

Quando ti relazioni con gli altri dentro la tua azienda, che tu sia un dipendente o un dirigente, prova un po’ a staccarti dalle cose che appesantiscono: prova a staccarti dal cibo in eccesso, dal sesso ginnastica, dal danaro immeritato e tuo sovrano, prova a staccarti dalla paura della morte e della sofferenza.

Staccati dalla schiavitù del dogma, dal pregiudizio e dalla conformità. Prova a staccarti dalle verità rivelate e dalla paura indotta da questo mondo che veramente ha perso la bussola.

Staccati dalla paura di osare e di tentare di  essere felice, dalla paura di costruire per tutti prosperità e dalla paura di vivere in libertà. In fondo a ben pensare il distacco è figlio dell’umorismo ma anche della saggezza. Il distacco è gioia. Accetta la vita, accetta te stesso, accetta gli altri, accetta le regole del gioco, accetta il bene e il male, ma soprattutto accetta con gioia e serenità ciò che ti manda il cielo.

L’accettazione è il miglior modo per non resistere alla trasformazione; e la gioia è l’attiva accettazione di quello che si è. Che tu sia un dipendente o un dirigente della tua azienda, fermati e rifletti in silenzio; dal silenzio attingi forza e lucidità, solo tu sei responsabile di tutto ciò che ti accade. Solo tu sei responsabile nella tua evoluzione.

Infine, che tu sia dipendente o dirigente della tua azienda, sappi donare; dunque dona un fiore, un sorriso, un po’ di fiducia, un po’ di danaro a chi ne ha realmente bisogno, poiché ciò che dai prontamente lo riceverai.

Così facendo tu agisci, e rendi il tuo quotidiano quasi fosse l’ultimo giorno della tua vita; realizzi così che il progresso e la crescita ci sono soltanto quando facciamo qualcosa di utile. Ama il tuo quotidiano e rendi onore e rispetto a ciò che ricevi e dona fiducia a chi ti è vicino. Tutto ciò che tu sia un dipendente o un dirigente della tua azienda.

Lascia un commento

Informativa Policy