Il tango ha armato dentro di me una rivoluzione lenta e inarrestabile. Potente da un punto di vista emozionale, mi ha coinvolto dal primo approccio per un’idea della perfezione che non si rintraccia nella complessità, piuttosto nella semplicità. Trovare il modo più semplice e naturale di far parlare il corpo nel movimento come nella pausa è un percorso che non finisce mai, in cui ci confrontiamo con noi stessi e scopriamo che dobbiamo lasciare andare tante sovrastrutture, per recuperare la Bellezza nell’essenza.

Avalon Progetto Tango con Zuleika Fusco e Joaquin Torres
Con Joaquin Torres

 

 

Il tango sintetizza il senso profondo della vita con una naturalezza disarmante. Un maschile e un femminile che si incontrano per ricostituire un’antica unità e trovare l’armonia del moto sincrono, del dialogo senza parole, delle emozioni intense ma gestite. E questo abbraccio che connette la coppia per me è il simbolo di quelle energie maschili e femminili che devono ritrovare un’alleanza dentro ognuno di noi, per realizzarci come individui. Non è facile all’inizio sostenere l’intimità di uno spazio così ridotto con un’altra persona, probabilmente estranea. Eppure è così utile per raccontarci la nostra condizione e insegnarci a gestire la relazione! Questa danza popolare, in realtà più che ballo una cultura, è così schietta da togliere il fiato. È un percorso che reca con sé l’opportunità e il dono dell’autonomia e già attraverso l’osservazione della postura che assumiamo, ci manifesta quanto siamo dipendenti o consci di un nostro centro.

Con Eduardo Moyano
Con Eduardo Moyano
Con Mariano Navone
Con Mariano Navone

Ballare per cercare un’intesa, condividere un linguaggio fatto di elementi comuni e punti di mediazione da trovare, senza investire il partner di aspettative o scaricargli il peso dei nostri bisogni, è impegnativo, soprattutto nello spazio piccolo dell’abbraccio. Ma può essere un’esperienza sempre ricca e gratificante. Bella perché ci aiuta a sviluppare fiducia in noi e nel prossimo, ci stimola a vivere bene quello che c’è e godere del momento, ci induce a sognare ogni volta che il tango che stiamo per ballare sarà il migliore della nostra vita.

Così ballo e vita si sono intrecciati per me in questi anni, in cui ho fondato la scuola Avalon progetto Tango, come un unicum indissolubile, regalandomi gioia, turbamenti, frustrazione, gratificazione, intensità e leggerezza, passione e sempre determinazione a crescere. Il tango ha rafforzato in me il valore della disciplina e della volontà, ma anche ampliato il senso del piacere e il godimento del momento presente. Ho sentito tutto questo un patrimonio così inestimabile da poterlo definire terapeutico. Per questo in me è sorta l’idea di utilizzarlo professionalmente anche come percorso di empowerment per le persone desiderose di riscoprire le proprie risorse interiori. Dal greco therapeúō, che significa ‘prendersi cura’, l’idea che il tango possa essere utilizzato non solo come fine, ma anche come mezzo, come esperienza, come autoaccudimento, senza alterarne la natura, visto che in sé contiene tutto ciò che occorre. E ne guadagna la nostra vita personale, oltre che il nostro modo di ballare. Liberi dalla prestazione e dall’ansia dell’apprendimento di passi, durante il tango-counseling, possiamo semplicemente leggere la nostra condizione e lavorare per trasformarla.


Con Pablo Veron

Alcuni miei articoli sul tango


Tango. Inizio corsi!

Noi la viviamo così! 😊 con entusiasmo e passione, con il desiderio di regalarci sorrisi e buone relazioni, in un ambiente sereno, disteso, divertente! ❤ Ci piace studiare con profondità e leggerezza, imparando che ogni errore è un’opportunità di creare 😉 Se vuoi trascorrere momenti lievi, scoprire che in te[…]

V convegno teorico-esperienziale. Il potere della relazione intima (17-18 Novembre 2007 – Pescara)

V convegno teorico-esperienziale Il potere della relazione intima 17-18 Novembre Pescara Auditorium ‘L.Petruzzi’ del museo delle genti d’Abruzzo Programma del convegno Sabato 17 Novembre Ore 14.00 Registrazione convegnisti e ritiro pass Ore 15.30 Relazioni Se-duzione. Le dinamiche dell’attrazione Silvana Borile – Counselor in Voice dialogue, esperta nella gestione delle relazioni[…]

Un luogo magico che si chiama Tango

La seduzione è certamente figlia del dio Eros, che permea il tango, ma che non dovrebbe essere inteso come desiderio fisico, quanto come quella forza che ci fa anelare qualcosa e muoverci alla sua ricerca, un principio divino che ci induce verso la Bellezza. Per questo non è solo questione della coppia che balla, della relazione che si crea nell’abbraccio, ma coinvolge anche chi osserva, ascolta e sente. Chi infatti vede la Bellezza manifestarsi non può che esserne sedotto…

Donna e Tango. Il coraggio di esporsi, il coraggio di essere

Essere se stesse senza frenesie o ansie. Comprendere che la propria Bellezza risiede nelle signorilità dei propri comportamenti e nell’eleganza dei piedi. Far sentire l’altro a proprio agio, ma anche saper dire con garbo ‘no’. La signora del tango non scende a compromessi, cerca un punto d’incontro. Non si mostra esageratamente. Assapora le atmosfere, ne ricava piacere per l’anima, offre la sua qualità

Tango, percezione di sé ed evoluzione del Sé

Nel tango, come nella vita, il nostro specchio è l’altro, il partner di ballo, con cui condividiamo uno spazio talmente intimo da costringerci a guardare a noi stessi autenticamente. Nel tango ci riveliamo dunque. Diamo spazio non solo alle nostre emozioni, ma al conflitto profondo tra come ci percepiamo e come siamo realmente. A questo si aggiunge il fattore discriminante di come ci percepisce chi balla con noi. In altre parole, attraverso il tango possiamo costruire un’immagine veritiera di noi stessi, del nostro copro, dello spazio e del tempo proprio grazie alla relazione obbligata con l’altro

PSICHE e TANGO. Storia di un amore antico

Nell’ambito del rapporto uomo-donna, quando le distinzioni tra maschile e femminile non sono più discriminazione ma rispetto della diversità, l’uomo diventa il paladino dei valori del femminile. Li esalta e li protegge. Nel tango il gioco delle parti è molto forte e i ruoli si connotano con evidenza. L’uomo ha il compito di guidare, avendo quindi attenzione per la sua dama e contemporaneamente per tutto ciò che ha attorno (lo spazio e le eventuali altre coppie). La donna è centrata sul sentire il cavaliere e gli input che da lui giungono per muoversi all’unisono, per restituirgli energia e presenza…


Incontri


Per rimanere aggiornato sulle mie attività in Avalon Progetto Tango puoi visitare il sito web

e iscriverti alla Newsletter

Stage con PABLO VERON a Pescara | 9 e 10 novembre 2019

Torna a Pescara! Solo per Avalon Progetto Tango, in uno stage coinvolgente come la sua personalità !!! 💃🕺LA PROPOSTA DIDATTICA Lo stage prevede due classi, A e B, aperte a tutti i livelli, poiché tematiche e condotte mediante una didattica progressiva, e una Masterclass riservata a professionisti e esperti: ✔️CLASSE[…]

Tango under 35. vieni a provare!

Lunedì 30 settembre 2019 dalle ore 19:00 alle 20:00 presso Vario – Abruzzo in rivista Via Puccini 85/2, 65121 Pescara sei sicuro che il tango sia “un ballo per vecchi”???? 😱 se hai dai 18 ai 35 anni, questo corso SMART 😉è pensato apposta per te! 😊👌👌👌per farti scoprire la[…]

Informativa Policy